02. giugno 2017 - 16:00
Condividi su:

Trivigi 1517 - Urbem Tibi Dicatam Conserva | Mura di Treviso | venerdì, 02. giugno 2017

Nell' ambito di "500 giorni per 500 anni di Mura" organizzato dal Comune di Treviso, "Trivigi 1517" sarà l' occasione per immergersi nel clima degli anni del primo Cinquecento, così ricchi di contraddizioni e cambiamenti.

Si potrà partecipare alle passeggiate storiche sulle Mura, con le guide in abito storico che accompagneranno i visitatori all' interno di uno scenario di vita rinascimentale del periodo tra l' assedio di Treviso del 1511 e la costruzione di Porta santi 40 del 1517.
Immersi un contesto di "quadro vivente", tra attori professionisti e comparse ad interpretare armigeri, artisti, mercanti, artigiani con armi ed abiti di foggia antica si potranno vedere e scoprire gli antichi mestieri, i modi di vivere e come ci si divertiva, e in più gustare cibi dell' epoca, magari indossando un abito d' epoca. E poi mostre, spettacoli teatrali... Più che da vedere, un evento da vivere.
Commenti
  • stay tuned!!
  • PROGRAMMA VENERDI' 2 GIUGNO # Ore 16,00 – 20,00 Sala d'armi di Porta SS 40 "L' arme da pugna" Mostra di armi cinquecentesche – a cura di Roberto Saporiti Porta SS 40 → Bastione San Marco → Porta Caccianiga "Mattoni cannoni e acque" Passeggiate guidate alla scoperta delle “mura nuove” , testo a cura di Federico Moro della Società Italiana Studi Militari con la presenza di figuranti dal vivo in abiti di stile rinascimentale. Esibizioni di scherma storica e di artiglieria cinquecentesca. Dimostrazioni di cucina dell' epoca. "Per odir cose dilettose e nove…" Spazio dedicato ai più piccoli, nella cornice della vita cittadina nel '500, tra artigiani, mercanti, soldati che li coinvolgeranno in giochi ed affascinanti racconti. "Desinar con gusto de bocha et ochi... " Percorso gastronomico di cucina rinascimentale. # Ore 18:00 Porta SS40 Conferenza di Federico Moro "Da Cambrai a Campoformido, uomini contro". in Borgo Cavour "Dame, Cavalier arme et amori…" Rappresentazione itinerante di scene da opere “venete” di Shakespeare con la Compagnia Teatro Idea Programma: - Ore 19:00: Osteria Cavallino: “La bisbetica domata” scena 1 - a seguire nel Borgo scene da “Giulietta e Romeo”, “Il mercante di Venezia”, “Otello”… (imminente il programma completo) SABATO 3 GIUGNO Ore 10,00–12,30 e 16,00–19,30 Sala d'armi di Porta SS 40 "L' arme da pugna" Mostra di armi cinquecentesche – a cura di Roberto Saporiti Porta SS 40 → Bastione San Marco → Porta Caccianiga "Mattoni cannoni e acque" Passeggiate guidate alla scoperta delle “mura nuove” a cura di Federico Moro della Società Italiana Studi Militari con la presenza di figuranti dal vivo in abiti di stile rinascimentale. Esibizioni di scherma storica e di artiglieria cinquecentesca. Dimostrazioni di cucina dell' epoca. "Per odir cose dilettose e nove… " Spazio dedicato ai più piccoli, nella cornice della vita cittadina nel '500, tra artigiani, mercanti, soldati che li coinvolgeranno in giochi ed affascinanti racconti. " "Desinar con gusto de bocha et ochi... " Percorso gastronomico di cucina rinascimentale Ore 18,00 Bastione S. Marco e Giardini Marco d'Aviano "Sotto pena de focho et ferro…" Racconto dei giorni dell' Assedio del 1511, con la simulazione di un tipico scontro tra eserciti rinascimentali (fanterie e artiglieria) Fonte: M. Sanudo, R Baumann, N. Machiavelli, A. Santalena Ore 21,00 Piazza Rinaldi "Dame, Cavalier arme et amori…" I Dialoghi di Ruzante – con la compagnia Teatro Tergola Ore 21,00 Mura "Merlin Cocai gran Anfitrione" - La cena nobile rinascimentale, con intrattenimenti e musica - La cena dei Capitani e delle truppe. DOMENICA 4 GIUGNO Ore 9,00–12,00 Sala d'armi di Porta SS 40 "L' arme da pugna" Mostra di armi cinquecentesche – a cura di Roberto Saporiti Porta SS 40 → Bastione San Marco → Porta Caccianiga "Mattoni cannoni e acque " Passeggiate guidate alla scoperta delle “mura nuove” a cura di Federico Moro della Società Italiana Studi Militari con la presenza di figuranti dal vivo in abiti di stile rinascimentale. Esibizioni di scherma storica. Dimostrazioni di cucina dell' epoca. "Per odir cose dilettose e nove… " Spazio dedicato ai più piccoli, nella cornice della vita cittadina nel '500, tra artigiani, mercanti, soldati che li coinvolgeranno in giochi ed affascinanti racconti. "Desinar con gusto de bocha et ochi... " Percorso gastronomico di cucina rinascimentale Ore 12,00 "Urbem tibi dicatam conserva" Corteo e rappresentazione del passaggio di consegne tra i podestà Vendramin e Nani (1517) e della concessione alla città di Treviso dei privilegi fiscali da parte del delegati veneziani e bolla del dono di un leone di San Marco con il motto “Urbem tibi dicatam conserva”) (proteggi la città che ti si è dedicata) Nota bene: le visite al "villaggio rinascimentale", alla mostra e agli spettacoli sono gratuite grazie agli sponsor e ai volontari.
  • PROGRAMMA VENERDI' 2 GIUGNO # Ore 16,00 – 20,00 Sala d'armi di Porta SS 40 "L' arme da pugna" Mostra di armi cinquecentesche – a cura di Roberto Saporiti Porta SS 40 → Bastione San Marco → Porta Caccianiga "Mattoni cannoni e acque" Passeggiate guidate alla scoperta delle “mura nuove” - testi a cura di Federico Moro della Società Italiana Studi Militari - con la presenza di figuranti dal vivo in abiti di stile rinascimentale. Esibizioni di scherma storica e di artiglieria cinquecentesca. Dimostrazioni di cucina dell' epoca. "Per odir cose dilettose e nove…" Spazio dedicato ai più piccoli, nella cornice della vita cittadina nel '500, tra artigiani, mercanti, soldati che li coinvolgeranno in giochi ed affascinanti racconti. "Desinar con gusto de bocha et ochi... " Percorso gastronomico di cucina rinascimentale. # Ore 18:00 Porta SS40 Conferenza di Federico Moro "Da Cambrai a Campoformido, uomini contro" in Borgo Cavour "Dame, Cavalier arme et amori…" Rappresentazione itinerante di scene da opere “venete” di Shakespeare con la Compagnia Teatro Idea Programma: - Ore 19:00: Osteria Cavallino: “La bisbetica domata” scena 1 - a seguire nel Borgo scene da “Giulietta e Romeo”, “Il mercante di Venezia”, “Otello”… (imminente il programma completo) SABATO 3 GIUGNO Ore 10,00–12,30 e 16,00–19,30 Sala d'armi di Porta SS 40 "L' arme da pugna" Mostra di armi cinquecentesche – a cura di Roberto Saporiti Porta SS 40 → Bastione San Marco → Porta Caccianiga "Mattoni cannoni e acque" Passeggiate guidate alla scoperta delle “mura nuove” a cura di Federico Moro della Società Italiana Studi Militari con la presenza di figuranti dal vivo in abiti di stile rinascimentale. Esibizioni di scherma storica e di artiglieria cinquecentesca. Dimostrazioni di cucina dell' epoca. "Per odir cose dilettose e nove… " Spazio dedicato ai più piccoli, nella cornice della vita cittadina nel '500, tra artigiani, mercanti, soldati che li coinvolgeranno in giochi ed affascinanti racconti. " "Desinar con gusto de bocha et ochi... " Percorso gastronomico di cucina rinascimentale Ore 18,00 Bastione S. Marco e Giardini Marco d'Aviano "Sotto pena de focho et ferro…" Racconto dei giorni dell' Assedio del 1511, con la simulazione di un tipico scontro tra eserciti rinascimentali (fanterie e artiglieria) Fonte: M. Sanudo, R Baumann, N. Machiavelli, A. Santalena Ore 21,00 Piazza Rinaldi "Dame, Cavalier arme et amori…" I Dialoghi di Ruzante – con la compagnia Teatro Tergola Ore 21,00 Mura "Merlin Cocai gran Anfitrione" - La cena dei Capitani e delle truppe. DOMENICA 4 GIUGNO Ore 9,00–12,00 Sala d'armi di Porta SS 40 "L' arme da pugna" Mostra di armi cinquecentesche – a cura di Roberto Saporiti Porta SS 40 → Bastione San Marco → Porta Caccianiga "Mattoni cannoni e acque " Passeggiate guidate alla scoperta delle “mura nuove” a cura di Federico Moro della Società Italiana Studi Militari con la presenza di figuranti dal vivo in abiti di stile rinascimentale. Esibizioni di scherma storica. Dimostrazioni di cucina dell' epoca. "Per odir cose dilettose e nove… " Spazio dedicato ai più piccoli, nella cornice della vita cittadina nel '500, tra artigiani, mercanti, soldati che li coinvolgeranno in giochi ed affascinanti racconti. "Desinar con gusto de bocha et ochi... " Percorso gastronomico di cucina rinascimentale Ore 12,00 "Urbem tibi dicatam conserva" Corteo e rappresentazione del passaggio di consegne tra i podestà Vendramin e Nani (1517) e della concessione alla città di Treviso dei privilegi fiscali da parte del delegati veneziani e bolla del dono di un leone di San Marco con il motto “Urbem tibi dicatam conserva”) (proteggi la città che ti si è dedicata)
  • in attesa di TRIVIGI 1517: i Protagonisti 1: Bartolomeo D' Alviano Partiamo da un protagonista che durante l' assedio di Treviso del 1511 era assente. Prigioniero dei Francesi dopo la rotta di Agnadello (1509), era però rimasta al soldo di Venezia la sua condotta che per rispetto del Condottiero prigioniero non esponeva il vessillo con l'unicorno ed il motto "venena pello". Ma chi era Bartolomeo d' Alviano, nato in Umbria nel 1455 e a cui è dedicato il viale in cui TRIVIGI 1517 avrà il suo fulcro? Un condottiero di ventura, un "ingegnero", uno stratega... molto di più. E' un periodo in cui la guerra diventa scienza, è studiata a tavolino e con il supporto dei Classici. Ispirarsi agli esempi romani e greci non gli impediscono di essere un innovatore. D' Alviano è sì combattente irruento ma è anche progettista di mura e bastioni "alla moderna", innova eserciti, studia metodologie antiche (Vegezio, Sallustio...) e esempi moderni (Gonzalo de Cordoba, le fanterie di mercenari svizzeri...) Studia i classici e li adatta alla guerra "moderna", Ciò gli permette una strepitosa vittoria in Cadore nel 1508: con circa 2000 fanti fatti da lui addestrare all' uso della picca "alla maniera svizzera" (Piero Pieri) osa sfidare in campo aperto 3000 picche imperiali. Non solo ne regge l' urto, ne scompagina le fila. Il risultato è di 500 prigionieri e 2000 morti tra i tedeschi, più le non contate "bocche inutili" sempre al seguito degli imperiali contro una decina tra i suoi, più il dilagare dei Veneziani in Friuli ed Istria. Progettista, si accennava: progetta ispeziona propone progetti per le mura di molte città della Serenissima, inquadra razionalmente le "condotte" in decurie da 16 unità e in manipoli da 16 decurie, ha un "suo" motivo per le calzebraghe dei suoi uomini... dalle legioni romane importa la "devotio" e i suoi uomini devono giurare fedeltà alla Repubblica di Venezia, punisce a fil di spada le risse e i saccheggi non autorizzati elimina la "zavorra" delle "bocche inutili" bandendo le donne "al seguito" dell' esercito alle quali veniva tagliato il naso se venivano prese ad esercitare nell' accampamento. Ha fortune alterne inanellando gloriose vittorie e pesanti sconfitte: Agnadello, la battaglia della Motta in cui perde il vessillo che verrà portato da Frundsberg a Mindelheim e là esposto sull' altare maggiore della ******** del castello, (von Hormayr, Giovio). Tra le vittorie oltre quella del Cadore da ricordare quella di Marignano del 1515, entrambe contrassegnate dalla estrema mobilità delle sue truppe. Nel 1508 arrivò addosso agli imperiali dopo una marcia tra la neve dei passi del Bellunese, a Marignano aggira ed attacca a sorpresa, travolgendole, le fanterie svizzere con la cavalleria dando modo ai francesi di annientarle. Sarà la sua ultima battaglia, muore il 7 ottobre successivo a Ghedi.
  • Liebe Landsknechte und Landsknechtinnen, Unser Verein “Fabula docet” freut sich, euch alle herzlich zu dem “living history” Event TREVIGI 1517 (von 02.06.2017 bis den 04.06.2017, Link zur Veranstaltung https://www.facebook.com/events/354573614905444/) einzuladen. Die Veranstaltung wird im wundervollen historischen Zentrum der Stadt Treviso, einer prächtig ummauerten italienischen Stadt aus dem XV.-XVI. Jahrhundert, stattfinden. Daraufhin werden die daran interessierten Reenactors, die über eine zur Epoche passende Ausstattung verfügen, höflichst darum gebeten, sich zum nächst möglichen Zeitpunkt in Kontakt mit den Organisatoren zu setzen. Die getragenen Kosten (u.a. Fahrkosten) werden die einzelnen Teilnehmer nach Rücksprache mit dem Organisator erstattet bekommen. Des Weiteren sorgt unser Verein für Trinken, Essen und Unterkünfte für die Personen, die kein Zelt mitbringen können. Für weitere Informationen könntet ihr uns gern auf Facebook oder per E-Mail kontaktieren (assfabuladocet@gmail.com). Liebe Grüße. Associazione storica “Fabula docet”
  • L'associazione Fabula Docet è lieta di organizzare un evento quale trivigi 1517 ponendosi come scopo finale il coinvolgimento di tutti coloro che vorranno parteciparvi. Ben conscia del potenziale di questo evento "da vivere", propone a coloro che risultino attrezzati per l'epoca trattata (abiti, calzature ecc) e che ne avessero piacere, di contattarci. Consci dell'ulteriore ben riuscita che questo comporterebbe proponiamo un rimborso spese procapite (fino al limite di disponibilità). Per ulteriori informazioni contattate l'associazione via fb o mail: assfabuladocet@gmail.com The association Fabula Docet is pleased to organize an event like trivigi 1517 ranks as ultimate goal the involvement of all those who wish to participate. Well aware of the potential of this event "to live", we offers to those that are equipped for the treated period (clothing, footwear, etc.), and that they had pleasure, contact us. Aware that this would result in the further successful offer a refund for Person costs (up to the limit of availability). For more information contact the association in fb or email: assfabuladocet@gmail.com