11. settembre 2020 - 21:00 fino 23:00
Villa De Reali, Treviso
Condividi su:

Gli strumenti del teatro - Workshop con Michele Casarin | venerdì, 11. settembre 2020

Terzo dei quattro weekend del seminario "Gli strumenti del teatro" su IMPROVVISAZIONE (Michele Mori), CORPO (Sebastiano Boschiero - Regista), MASCHERA (Michele Modesto Casarin), EMOZIONE (Federica Rosellini),





"MASCHERA" con Michele Modesto Casarin

Venerdì 11 settembre dalle 21 alle 23

Sabato 12 settembre dalle 10 alle 19

Domenica 13 settembre dale 10 alle 18



L'incontro si svolgerà presso il suggestivo parco di Villa De Reali a Dosson di Casier (TV).

In caso di maltempo i corsi si terranno all’interno della grande scuderia della Villa.



Saranno rispettate tutte le normative in termini di sicurezza delle persone, distanza di sicurezza e igienizzazione degli ambienti chiusi.





PRESENTAZIONE

La Commedia dell’Arte, base della nostra tradizione, è la radice del teatro europeo e contemporaneo, primo esempio di teatro come professione, è un teatro popolare e colto allo stesso tempo. Perché avvicinarsi al mondo della Commedia dell’Arte? Perché attraverso le sue tecniche si possono acquisire duttilità, senso del ritmo e capacità di improvvisazione. È senza dubbio una delle palestre migliori per un attore per affrontare ogni tipo di genere teatrale, anche quelli apparentemente più distanti dalla Commedia.





FINALITÀ DEL LAVORO

La maschera, coprendo l’espressività del volto, costringe l’attore ad un coinvolgimento fisico completo e ad un’amplificazione della gestualità basata sulla massima autenticità e verità del corpo.

L’analisi del movimento e l’improvvisazione sono le due direttrici lungo le quali si articola il workshop, che parte dalla scoperta della maschera come strumento espressivo, studia il suo movimento nello spazio, affronta il gioco teatrale come fonte della follia dell’attore, indaga le urgenze ed i motori dell’azione e ne studia i lazzi.

Saranno affrontati i movimenti, la stilizzazione e il complesso mondo delle maschere all’interno di scene di canovacci. Verranno creati parallelismi tra storie e personaggi della Commedia dell’Arte e storie e personaggi del Teatro, per rafforzare attraverso la tecnica dei comici dell’arte la forza espressiva dei performer dello spettacolo. Ogni personaggio con maschera ha un suo percorso ben preciso nella ricerca di un corpo, di una voce e di gesti extra-quotidiani. Finalità fondamentali di questo workshop saranno quelle di acquisire gli strumenti indispensabili per poter “tracciare” quei codici di espressione essenziali su cui costruire le improvvisazioni che verranno vissute dai nostri personaggi.



MICHELE MODESTO CASARIN

Regista, attore e docente di Commedia dell’Arte. Ha studiato con importanti figure del teatro nazionale ed internazionale, quali Carlo Boso, Eugenio Allegri, Enrico Bonavera, Stefano Perocco di Meduna A. Vasiliev, E. Montanari e M. Martinelli, C. Ronconi, P. Maccarinelli… Nel ’95 è socio fondatore della compagnia teatrale Pantakin, di cui è uno dei direttori artistici. Negli anni si dedica sempre più alla Regia, sviluppando una sua idea di sperimentazione sulla Maschera, che applica all’insegnamento. Dirige numerosi spettacoli, tra cui Il Corvo, favola in maschera, che riceve il premio Agis “Leoncino d’oro” come migliore spettacolo al 38. Festival Internazionale di Teatro de La Biennale di Venezia; L’ultima casa (drammaturgia di Tiziano Scarpa), che nel 2007 ancora al Festival de La Biennale, viene insignito del premio “Chi è di scena” per il miglior adattamento di un testo goldoniano; Villan People, la solita malastoria che gli vale nel 2014 il Premio Fersen per la Regia.

Dal 2007 al 2016 inizia una collaborazione con il Teatrul Masca di Bucarest, per il quale dirige 7 spettacoli, riscuotendo un ampio consenso di pubblico e critica. All’interno del progetto europeo Shakespeare in and beyond the Ghetto dirige un workshop internazionale e alla conclusione, mette in scena Venatoarea Salbatica, spettacolo tratto da Tito Andronico per il Teatrul Tony Bulandra di Targoviste.

Nel 2018 dirige L’amore delle tre Melarance presso il Teatrul Stela Popescu di Bucarest e lo spettacolo Stato d’Assedio di Camus al Teatrul Tudor Vianu di Giurgiu.

Dal 2016 nasce un nuovo progetto di messa in scena alla riscoperta degli intermezzi goldoniani, coprodotto dal Teatro La Fenice di Venezia, Pantakin e Woodstock Teatro.

L’Intemezzo goldoniano, I 3 gobbi, riscuote grande successo di critica e pubblico La felice collaborazione continua nel 2017 con il secondo spettacolo, I duellanti, che entusiasma un pubblico eterogeneo anche internazionale, utilizzando il linguaggio delle maschere, della musica e del canto dal vivo, e nel 2018 Il Visitatore, spettacolo teatro musicale incentrato sulla figura di W. Shakespeare.

E’ inoltre, docente di Commedia dell’Arte presso la Scuola del Teatro Stabile delle Marche di Ancona (2000-2012) e nel 2007 è tra i fondatori dell’Accademia Teatrale Veneta, di cui è anche docente. Nel 2017 entra nel corpo docenti dall’Accademia da Ponte di Vittorio Veneto Nel 2018 inizia la collaborazione con l’UNATC (Università Nazionale Arte Teatrale Cinematografica Caragiale) di Bucarest, insegnando al Master di Pedagogia e divenendo membro del Comitato Scientifico dell’Università. Conduce laboratori e spettacoli in Italia e in diversi Stati del mondo.







##### PARTECIPANTI:



Per poter confermare il workshop, è richiesto un minimo di 12 fino ad un massimo di 20 partecipanti







##### ABBIGLIAMENTO



E’ richiesto un abbigliamento comodo (anche tuta da ginnastica)

preferibilmente di colore nero o grigio scuro.

Scarpe da ginnastica pulite e un materassino da palestra per eventuali esercizi a terra.







##### TEMPO DISPONIBILE PER L’ISCRIZIONE



Le iscrizioni sono ancora aperte. E’ possibile iscriversi contattando l’Associazione Streben Teatro:



E-mail: email

Telefono: 392 1953869



ESTREMI PER EFFETTUARE IL BONIFICO DI ISCRIZIONE:

Intestato a: Streben Teatro Associazione di Promozione Sociale



IBAN: IT31G0585661800122571369340



Banca Popolare dell’Alto Adige S.p.A.

Filiale di Mogliano Veneto (TV)



Nella causale specificare: nome e cognome delle persone che si desidera iscrivere







##### INFO E COSTI



Per i tesserati FITA anno 2020: Il costo (venerdì, sabato e domenica) è pari ad un contributo di 150 €.

Per i NON tesserati FITA anno 2020: È richiesto un costo aggiuntivo di 15 € per effettuare il tesseramento utile alla copertura assicurativa dell’attore