13. novembre 2017 - 15:00 fino 17:00
Condividi su:

Presentazione del libro "Potenza ed eclissi di un sistema" | lunedì, 13. novembre 2017

Lunedì 13 Novembre 2017, presso la Scuola di lettere e beni culturali dell'Università di Bologna, in Via Centotrcento 18, Aula B, verrà presentato il libro di Emilano Alessandroni: "Potenza ed eclissi di un sistema: Hegel e i fondamenti della trasformazione", Mimesis, Milano-Udine, 2016 ()

Dialogano con l'autore: Francesco Cerrato (Università di Bologna) e Stefano Marino (Università di Bologna). Introduce e modera Alessandro Volpi.

Descrizione del libro: Le ripetute crisi che affannano il cammino della modernità tendono ad investire, per tutto il corso della loro durata, numerosi aspetti dell’esistenza umana: condizioni materiali e produzione spirituale, forme del diritto e dell’arte, filosofia e letteratura, generando spesso, nelle anime più sensibili o negli strati sociali più colpiti, un forte desiderio di cambiamento. Ma perché le cose cambiano? E come avviene di fatto la trasformazione? Ovvero, come realizzarla? Nella convinzione che essa venga favorita promuovendone non tanto il desiderio soggettivo, quanto piuttosto la comprensione dei funzionamenti oggettivi, questo volume tenta, a partire da Hegel, di esplorarne i meccanismi interni, cominciando in primo luogo dall’analisi dei suoi elementi fondamentali: i soggetti, la volontà, l’azione. Si tratta di uno studio che getta luce su molti problemi teorici del nostro tempo, ma anche su diversi lati del pensiero hegeliano, illustrato con semplicità e rigore. Autori come Fichte, Sartre, Gentile, Massolo, Severino vengono chiamati in causa per il confronto. Alle parti rivolte agli studiosi del campo sono affiancate altre, più divulgative, indirizzate a chi intenda addentrarsi per la prima volta nel vasto sistema del filosofo tedesco.

L’autore: Emiliano Alessandroni ha svolto per diversi anni indagini di tipo teorico e filosofico in Germania e Inghilterra. Collabora attualmente con le cattedre di Storia della Filosofia Politica, Storia della Filosofia Moderna e di Letterature Comparate, presso l’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”. Suoi saggi sono apparsi su «Moderna», «Historia Magistra», «Belfagor», «MicroMega», «Contropiano» e «Le Monde diplomatique». È redattore della rivista scientifica «Materialismo storico» e coordinatore di redazione del sito «Marxismo Oggi». Oltre a Potenza ed eclissi di un sistema: Hegel e i fondamenti della trasformazione, Mimesis, Milano-Udine, 2016 tra le sue pubblicazioni ricordiamo: L’anima e il mondo: Francesco De Sanctis tra filosofia, critica letteraria e teoria della letteratura, Quodlibet, Macerata, 2017; con Tiziano Toracca, Salvatore Ritrovato (a cura di), Volponi estremo, Metauro Editore, 2015; Ideologia e strutture letterarie, Aracne, Roma, 2014; La rivoluzione estetica di Antonio Gramsci e György Lukács, Il Prato, Padova, 2011.

Francesco Cerrato è professore associato di Storia della Filosofia presso il Dipartimento di Filosofia e Comunicazione dell'Università di Bologna. Ha studiato la filosofia del Seicento con particolare riferimento al pensiero di Spinoza (Cause e Nozioni comuni nella filosofia di Spinoza, Macerata, 2008; Stili di vita. La gnoseologia pratica di Spinoza, Milano-Udine 2016). Ha studiato i problema dell’uso politico e del governo della “paura” in epoca moderna e contemporanea (Un secolo di passioni. Hobbes, Descartes, Spinoza, Quodlibet, Macerata, 2012). Si occupa, inoltre, di storia della filosofia italiana del XIX e XX secolo con particolare attenzione alla ricezione del razionalismo moderno (Liberare la modernità. Spinoza in Italia tra Risorgimento e Unità, Soveria Mannelli, 2016).

Stefano Marino è ricercatore a tempo determinato di Estetica all'Università di Bologna. I suoi interessi di ricerca sono rivolti in particolare all'ermeneutica filosofica, alla teoria critica francofortese, ad alcuni autori e aspetti del pragmatismo, alla filosofia della musica e all'estetica della moda. Autore e curatore di numerose pubblicazioni (monografie, traduzioni di libri dal tedesco e dall'inglese, raccolte di saggi e "special issues" di riviste), ha partecipato a numerosi convegni e seminari in Italia e all'estero.Tra le sue pubblicazioni ricordiamo in particolare i seguenti libri come autore: Aesthetics, Metaphysics, Language: Essays on Heidegger and Gadamer, Newcastle Upon Tyne, Cambridge Scholars Publishing, 2015; Aufklärung in einer Krisenzeit: Ästhetik, Ethik und Metaphysik bei Theodor W. Adorno, Hamburg, Dr. Kovač Verlag, 2015; La filosofia di Frank Zappa. Un’interpretazione adorniana, Milano-Udine, Mimesis, 2014; Gadamer and the Limits of the Modern Techno-Scientific Civilization, Bern, Berlin, Bruxelles, Frankfurt a.M., New York, Oxford, Wien, Peter Lang, 2011; Un intreccio dialettico: teoresi, estetica, etica e metafisica in Theodor W. Adorno, Roma, Aracne, 2010.
Commenti
  • Segnalazione anche su Unibo Magazine: